Salta al contenuto principale
Editore:
Roma TrE-Press - In collaborazione con il Museo della Scuola e dell’Educazione “Mauro Laeng” (MuSEd)
Luogo di pubblicazione:
Piazza della Repubblica, n. 10, 00185, Roma (Italia)
Codice ISSN:
2785-4485
Autore della scheda:
DOI:
10.53167/1174
Scheda compilata da:
teresa.gargano
Pubblicato il:
27/01/2022
Tipologia:
Curatore:
Piero Flecchia

Edizione

Editore:
Edizioni clandestine
Città di pubblicazione:
Massa
Anno di pubblicazione:
2019
Titolo prima edizione:
La bella bionda
Editore prima edizione:
tip. Soc. Editrice
Città di pubblicazione prima edizione:
Sanseverino-Marche
Anno di pubblicazione prima edizione:
1869
Numero di pagine:
92

Nella Napoli post-risorgimentale, per l’assessore comunale Mimì Squillacciotti non è un problema accogliere la richiesta di aiuto di Ersilia, una povera ragazza orfana. Questa giovane, intenzionata a vivere del proprio lavoro per evitare la prostituzione, tenta la carta di un concorso magistrale. Arriva trentanovesima ma le cattedre sono solo sette.  Interviene Mimì, il quale riesce con facilità a stravolgere la graduatoria. Ersilia comincia così ad insegnare. Nello studio di pittura di un amico dell’assessore sboccia la storia d’amore tra i due. Nel frattempo, gli avversari politici di Mimì costruiscono uno scandalo intorno alla vicenda ed Ersilia è costretta a firmare la lettera di dimissioni: il suo destino sarà davvero quello di dipendere dal suo ‘protettore’.

Contenuto pubblicato sotto licenza CC BY-NC-ND 4.0 Internazionale