Salta al contenuto principale

Lapide a Clara Francia Chauvet a Roma (1970)

Editore:
EUM – Edizioni Università di Macerata
Luogo di pubblicazione:
Corso della Repubblica, n. 51, 62100, Macerata (Italia)
Codice ISSN:
2785-3098
Autore della scheda:
DOI:
10.53218/657
Scheda compilata da:
Valentino Minuto
Pubblicato il:
30/12/2021
Committenza:
Comune di Roma
Data di inaugurazione:
16 dicembre 1970
Occasione commemorativa e/o celebrativa:
Centenario delle prime scuole elementari comunali di Roma
Materiale:
Marmo

Ubicazione

Indirizzo:
Via del Teatro di Marcello 6
00186 Roma RM
Lazio
Dettagli sull'ubicazione spaziale:
La lapide è posta sulla facciata di Palazzo Della Porta, sede della prima scuola elementare comunale femminile di Roma
Testo dell'iscrizione:
IL 16 DICEMBRE 1870
IL
COMUNE DI ROMA
APRIVA IN QUESTA SEDE
LA SUA PRIMA
SCUOLA ELEMENTARE FEMMINILE

NELLA RICORRENZA CENTENARIA
NE RICORDA LA MAESTRA E DIRETTRICE
CLARA FRANCIA CHAUVET

ROMA 16-XII-1970

Nella Roma preunitaria le scuole erano poste sotto il controllo del clero. Il 20 settembre 1870 cadeva lo Stato Pontificio. Meno di tre mesi dopo, il 16 dicembre 1870, Roma, prossima alla proclamazione a capitale del Regno d’Italia, assistette all’apertura – nei locali ceduti dalle Oblate Benedettine Olivetane, in Via di Tor de’ Specchi (oggi Via del Teatro di Marcello) – della prima scuola elementare comunale femminile, diretta dalla maestra Clara Francia Chauvet. Lo stesso giorno iniziarono – nello stabile costruito nel 1868 da Antonio Cartoni, in Via de’ Fienili (oggi Via di San Teodoro) – le lezioni nella prima scuola elementare comunale maschile, sotto la direzione del maestro Bernardino Bolasco. Fu il prof. Luigi Volpicelli, in vista del centenario delle prime scuole elementari comunali di Roma, a proporre – in un contributo pubblicato nella Strenna dei Romanisti del 1970 – di onorare la memoria della Francia Chauvet e del Bolasco. La Municipalità capitolina rispose all’appello del pedagogista: nella ricorrenza centenaria, caduta il 16 dicembre 1970, ciascuno di questi due pionieri dell’insegnamento laico nella Capitale fu omaggiato con una targa marmorea. La lapide che «ricorda la maestra e direttrice Clara Francia Chauvet» fu posta a segnare l’edificio in cui cento anni prima «il Comune di Roma» aveva stabilito «la sua prima scuola elementare femminile» (per la lapide a Bernardino Bolasco si veda la relativa scheda).

Commemorato

Clara Francia Chauvet

Clara Francia nacque il 10 dicembre 1841 a Rosignano Monferrato, nell’Alessandrino. Nel 1870 si sposò in seconde nozze con Costanzo Chauvet. Con il marito si trasferì a Roma poco dopo la breccia di Porta Pia. Fu subito nominata maestra e direttrice della scuola elementare femminile di Via di Tor de’ Specchi (oggi Via del Teatro di Marcello) – la prima a essere aperta dal Comune di Roma dopo il crollo dello Stato Pontificio. Gravemente malata, morì all’età di trentadue anni il 17 febbraio 1873 a Santo Stefano Belbo, nel Cuneese.

Fonti bibliografiche:
  • L. Volpicelli, Le prime scuole e i primi insegnanti a Roma, nel 1870, «Strenna dei Romanisti», vol. XXXI, 1970, pp. 439-457

Fonti

Fonti bibliografiche:
  • L. Volpicelli, Le prime scuole e i primi insegnanti a Roma, nel 1870, «Strenna dei Romanisti», vol. XXXI, 1970, pp. 439-457
  • L. Volpicelli, Il primo periodo genovese di Bernardino Bolasco, «Strenna dei Romanisti», vol. XXXII, 1971, pp. 391-398
Contenuto protetto da Copyright