Salta al contenuto principale

Bildungswege - Es ging nicht immer geradeaus

Editore:
EDUCatt – Ente per il diritto allo studio universitario dell’Università Cattolica
Luogo di pubblicazione:
Largo Gemelli, n. 1, 20123, Milano (Italia)
Codice ISSN:
2785-3209
Autore della scheda:
DOI:
10.53164/1065
Scheda compilata da:
Agnese Cantù
Pubblicato il:
28/12/2021
Tipologia:
Paese di produzione:
Italia
Casa di produzione:
Media Art
Data di produzione:
2020
Casa di distribuzione:
Media Art; Rai Südtirol/Rai Alto Adige
Articolazione:
Unica
Data di uscita nelle sale:
2020
Reperibilità/accessibilità:
DVD
Media Art (2020)
Sinossi:

Il documentario presenta le biografie formative di cinque persone altoatesine (tre di madrelingua tedesca, due di madrelingua italiana e una di madrelingua ladina), narrate mediante interviste. Allo stesso tempo, illustra i principali risultati delle ricerche inerenti alle biografie formative, effettuate presso il Centro di documentazione e di ricerca sulla storia della scuola in Alto Adige. Le dichiarazioni delle persone intervistate sono accompagnate dal materiale fotografico e filmico d’origine storica conservato presso il Centro.

Klara Spiess (*1927) ricorda la scuola fascista e il lungo tragitto da casa a scuola. Spiega di non aver ottenuto un’adeguata istruzione né nella propria madrelingua, né nella lingua scolastica e ammette di provare tuttora vergogna per i deficit formativi. 

Hans Jocher (*1933) racconta gli anni di scuola durante il periodo fascista e nazionalsocialista e i molti ostacoli da superare per poter, infine, frequentare l’istituto magistrale.

Theodor Rifesser (*1947) narra di come fu mandato in un ginnasio cattolico all’età di 13 anni, per intraprendere la carriera ecclesiastica.

Maria Reichsigl (*1959) passò la propria infanzia in una piccola frazione di montagna, scollegata dalla rete di trasporti pubblici fino agli anni Settanta. Per questo motivo, non poté frequentare la scuola media, ma dovette abbandonare la scuola all’età di 13 anni.

Luisa Spagnolli (*1951) e Bianca Cattelan (*1940) crebbero nelle vicinanze della città di Bolzano. Dopo la scuola dell’obbligo, entrambe riuscirono a proseguire gli studi.

 

Identificatori di grado e eventualmente di ordine scolastico:
Data di trasmissione in televisione:
settembre 2020
Rete televisiva:
RAI Südtirol/RAI Alto Adige
Durata:
00:30:00
Regia:
Angelika König
Annemarie Augschöll
Soggetto:
Angelika König
Annemarie Augschöll
Sceneggiatura:
Marco Vitale
Fotografia:
Marco Vitale
Scenografia:
Marco Vitale

 

Video: Agostino Fuscaldo

Montaggio: Marco Vitale

Commento parlato: Angelika König

Redazione: Angelika König

Realizzato su commissione di RAI Südtirol/RAI Alto Adige, Provincia Autonoma Bolzano (Dipartimento per la cultura tedesca e la famiglia, Ufficio Film e media – Provincia di Bolzano) e in collaborazione con il Centro di documentazione e di ricerca sulla storia della scuola in Alto Adige (Libera Università di Bolzano).

 

Fonti

Fonti bibliografiche:

A. Hecher, Vo klan auf erwochsn, in Bildungsausschuss & Museumsverein Tiers (a cura di), Kindheit am Berg, Brixen, Weger, 2000, pp. 116-127.

A. Augschöll Blasbichler, L. Flepp, E. Steiner et al. (a cura di), Schule, Ausbildung und Beruf im alpinen Raum, Brixen, Weger, 2013.

A. Augschöll Blasbichler, Growing up as German-speaking children in the context of fascist Italianization measures during the interwar period, «Ricerche di Pedagogia e Didattica - Journal of Theories and Research in Education», 1, 2021, pp. 171-189.

Contenuto protetto da Copyright