Salta al contenuto principale

Memorie d’un Ispettore scolastico

Editore
Roma TrE-Press - In collaborazione con il Museo della Scuola e dell’Educazione “Mauro Laeng” (MuSEd)
Luogo di pubblicazione
Piazza della Repubblica, n. 10, 00185, Roma (Italia)
Autore della scheda:
DOI:
10.53167/235
Scheda compilata da:
francesca.pizzigoni
Pubblicato il:
14/09/2021
Tipologia:
Autore:
Curatore:
Antonio Barasa junior

Edizione

Editore:
Tip. Bardessono
Città di pubblicazione:
Ivrea
Anno di pubblicazione:
2001
Numero di pagine:
99

Dopo aver insegnato nelle scuole elementari di Quassolo (To) dal 1864 al 1867 presso la scuola unica maschile, interrompe la carriera da maestro per lavorare come Segretario Comunale e poi di Impresa. Nel 1977 viene nominato ispettore scolastico a Caltagirone (Ct) nel 1877. Le pagine descrivono i paesi del circondario e la situazione scolastica che B. trova. Lamenta le condizioni delle casse comunali da cui dipendono i locali scolastici e il pagamento dei maestri. I suoi incarichi lo portano a spostarsi in numerose parti di Italia in cui trova spesso “locali in gran parte poco adatti o igienici, angusti, scarsi di luce e l’arredamento insufficiente” (p. 49). B. è sostenitore della scuola laica e sottolinea gli anacronismi nel metodo di insegnamento di alcuni sacerdoti. Alterna descrizioni delle scuole dei differenti Circondari con casi di singoli insegnanti, sottolineando più volte l’esigenza di aperture di nuovi locali scolastici. Non mancano alcuni cenni conclusivi alle Conferenze provinciali per maestri e al Regio Decreto del giugno 1911.

Contenuto protetto da Copyright