Salta al contenuto principale

Tra bimbi allegri

(note di vita scolastica)
Editore:
Roma TrE-Press - In collaborazione con il Museo della Scuola e dell’Educazione “Mauro Laeng” (MuSEd)
Luogo di pubblicazione:
Piazza della Repubblica, n. 10, 00185, Roma (Italia)
Autore della scheda:
DOI:
10.53167/913
Scheda compilata da:
Luca Silvestri
Pubblicato il:
23/11/2021
Tipologia:
Anno scolastico:
1931-1932; 1932-1933

Edizione

Titolo prima edizione:
Tra bimbi allegri
Editore prima edizione:
Tip. l'economica
Città di pubblicazione prima edizione:
Cosenza
Numero di pagine:
55

Sotto il titolo Tra bimbi allegri vengono pubblicati due diari istituzionali scritti dalla maestra Spadafora durante l'epoca fascista, riguardanti rispettivamente una pluriclasse (dalla prima alla terza elementare) di una scuola rurale di Cosenza e una prima elementare di una scuola urbana, della quale non è specificata la città d'appartenenza. Il primo diario (1931-1932) è centrato su problemi di ordine sociale: il numero di iscrizioni e di assenze degli alunni (d’inverno per malattia, verso primavera per il lavoro nei campi in aiuto alle famiglie), l’insufficienza dell’edilizia scolastica (a cui Spadafora cerca di supplire con l’ordine e la pulizia in classe) e l’insegnamento delle norme igieniche. Il secondo diario (1932-1933), invece, è particolarmente attento a riportare il programma didattico svolto, elencando gli argomenti strettamente legati alla storia e alla cultura fascista, come la marcia su Roma, la vicenda di Giovann Battista Perasso detto Balilla e la spiegazione dei Patti Lateranensi, firmati proprio nell’anno scolastico in cui è stato redatto il diario. In chiusura è testimoniata la resistenza e le difficoltà da parte delle famiglie di pagare la quota per la Mutualità scolastica istituita dal regime fascista.

Contenuto protetto da Copyright