Salta al contenuto principale

Lapide ad Aristide Gabelli a Padova (1893)

Editore:
EUM – Edizioni Università di Macerata
Luogo di pubblicazione:
Corso della Repubblica, n. 51, 62100, Macerata (Italia)
Codice ISSN:
2785-3098
Autore della scheda:
DOI:
10.53218/236
Scheda compilata da:
Valentino Minuto
Pubblicato il:
30/10/2021
Autore dell'epigrafe:
Antonio Marzolo
Committenza:
Comune di Padova
Data di inaugurazione:
22 marzo 1893
Occasione commemorativa e/o celebrativa:
63° anniversario della nascita di Gabelli
Materiale:
Marmo
Stato di conservazione:
discreto

Ubicazione

Indirizzo:
Via Aristide Gabelli 26
35121 Padova PD
Veneto
Dettagli sull'ubicazione spaziale:
La lapide è murata sul sottoportico della casa dove Gabelli abitò fino alla morte
Testo dell'iscrizione:
QUI MORÌ
IL 7 OTTOBRE 1891
ARISTIDE GABELLI
CON GLI SCRITTI
CON GLI ESEMPI DELLA VITA
EDUCATORE

IL CONSIGLIO COMUNALE DECRETAVA
19 NOVEMBRE 1892

In marmo bianco, la lapide ad Aristide Gabelli – collocata nella via a lui intitolata – segna la casa dove questo educatore «con gli scritti» e «con gli esempi della vita» si spense a Padova «il 7 ottobre 1891». L’epigrafe, dettata dall’assessore per la Pubblica Istruzione Antonio Marzolo, ricorda che questo omaggio monumentale fu tributato dal Comune di Padova con la deliberazione consiliare adottata «il 19 novembre 1892». Alla cerimonia inaugurale – tenutasi il 22 marzo 1893 – tennero discorsi di occasione il sindaco di Padova Vettor Giusti del Giardino e il prefetto Saladino Saladini; per quest’ultimo Gabelli, «oltre all’essere stato un gran pensatore dell’umanità, fu uno di quegli uomini pratici, operosamente, indefessamente attivi per il bene» (Padova ad Aristide Gabelli. I discorsi, 1893, s.p.). Le onoranze a Gabelli non si esaurirono quel giorno nello scoprimento della lapide: a Palazzo Cumano, sede della Scuola Normale Maschile, si tenne l’inaugurazione di un busto del pedagogista (si veda la relativa scheda).

Commemorato

Fonti

Fonti archivistiche:
  • ARCHIVIO GENERALE DEL COMUNE DI PADOVA, Deliberazioni della Giunta Comunale di Padova, DGC del 1892 [n. 2348 (14 ottobre); nn. 2691 e 2705 (2 novembre); n. 3127 (19 dicembre)] e del 1893 [nn. 1 e 2 (3 gennaio); n. 736 (17 marzo)]
Fonti bibliografiche:
  • A. Amati, Aristide Gabelli. Studio biografico, Padova, F.lli Drucker, 1893
  • Padova ad Aristide Gabelli, «Il Veneto. Corriere di Padova», a. VI, n. 81, 23 marzo 1893, s.p.
  • Padova ad Aristide Gabelli. I discorsi del cav. prof. Amato Amati provveditore agli studi e del Prefetto co. Comm. Saladino Saladini, «Il Veneto. Corriere di Padova», a. VI, n. 83, 25 marzo 1893, s.p.
  • F. De Vivo, Il nome di Aristide Gabelli nelle vicende scolastiche padovane, «Padova e il suo territorio. Rivista bimestrale», a. III, fasc. 14, luglio-agosto 1988, pp. 26-28

 

Contenuto protetto da Copyright