Salta al contenuto principale

Il piccolo scolaro

Editore:
Roma TrE-Press - In collaborazione con il Museo della Scuola e dell’Educazione “Mauro Laeng” (MuSEd)
Luogo di pubblicazione:
Piazza della Repubblica, n. 10, 00185, Roma (Italia)
Autore della scheda:
DOI:
10.53220/732
Scheda compilata da:
giulia.cappelletti
Pubblicato il:
26/10/2021
Autore:
Tipologia dell'opera:
Tecnica artistica:
olio su tela
Luogo di conservazione:

Indicizzazione e descrizione semantica

Identificatori cronologici:
1870s
Credits:

Fonte: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Antonio_Mancini_Le_petit_%C3%A9colier_1876.jpg

Licenza: Antonio Mancini, Public domain, via Wikimedia Commons.

L’immagine riprodotta in questa scheda è stata reperita su internet. Laddove era indicato il titolare dei diritti, si è provveduto a richiedere l'autorizzazione alla riproduzione nella banca dati, la quale è assolutamente priva di lucro sia diretto che indiretto.
Se qualcuno ritenesse che la riproduzione leda i propri diritti di utilizzazione è invitato a scrivere al seguente indirizzo: prin.formazione@uniroma3.it e si procederà immediatamente alla rimozione della immagine.

Si ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno concesso i diritti di riproduzione delle immagini.

Nel dipinto Il piccolo scolaro si ritrova lo stesso soggetto ritratto da Antonio Mancini ne Lo studio. L'opera, realizzata nel 1876 durante il soggiorno parigino, è ambientata sempre in una dimensione domestica con il giovane in posa seduto dietro ad un tavolo e circondato da un mobilio di bassa fattura, colto dal pittore in un momento di pausa dallo studio. Il cromatismo e la pennellata materica, insieme alla componente luministica, rimanda ad un codice visivo coevo sperimentato a Parigi da pittori italiani come Giovanni Boldini, con il quale Mancini entra in contatto. Anche in questa opera Mancini ritrae la condizione dello scolaro con grande capacità di analisi psicologica.
 

Contenuto protetto da Copyright